Warning: opendir(images/stories/fruit/): failed to open dir: No such file or directory in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 18

Warning: readdir() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 20

Warning: closedir() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 27

Warning: array_multisort(): Argument #1 is expected to be an array or a sort flag in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 38

Sposarsi a Latina e Provincia

La Provincia di Latina è una provincia Italiana  del Lazio di 559 678 abitanti. Si estende su una superficie di 2 250,52 km² e comprende 33 comuni. Confina a nord con la Provincia di Frosinone, a nord-ovest con la Provincia di Roma, a sud-est con la Campania (provincia di Caserta) e a sud con il Mar Tirreno. La provincia fu istituita con il nome di "Provincia di Littoria" il 18 Dicembre 1934, solo dal 1945 ha assunto il nome di "Provincia di Latina".

 

. La conformazione paesistica e territoriale dell'Agro Pontino risale prevalentemente agli anni della bonifica 1929-1935  e delle conseguenti colonizzazione e appoderamento e fondazioni di nuovi centri (Littoria poi Latina, Pontinia, Aprilia, Sabaudia) caratterizzati da un'architettura di tipo razionalista e una quindicina di Borghi Rurali. La provincia di Latina offre al turismo  una vasta gamma di scelta: si parte dalle celebri mete balneari di Sabaudia, del Circeo di Sperlonga, Gaeta e di Terracina, già conosciute e apprezzate ai tempi dei Romani. . Oggi, queste coste sono assalite da turisti provenienti da tutta Italia,  fra i quali molti protagonisti del mondo della politica, dello sport  e dello spettacolo. Oltre alle spiagge, ci sono i gioielli naturalistici del Parco Nazionale del Circeo e dei Monti Lepini che offrono un patrimonio storico e architettonico notevole, con numerosi Borghi Medievali,  dall'aspetto tranquillo e sereno, oltre alle Abbazie di Valvisciolo e Fossanova, ricche di storia e di cultura.

Non ultime le "carissime meraviglie" delle Isole Ponziane

I seguenti 33 comuni, appartengono alla provincia di Latina, prefissi tel. 0773-06-0771

popolazione di  559 678 abitanti (Istat, 31 dicembre 2007) e si estende per 2.250 chilometri quadrati.

Aprilia- Bassiano- Campodimele- Castelforte - Cisterna di Latina - Cori -

Fondi- Formia- Gaeta - Itri- Latina- Lenola - Maenza - Minturno - Monte San Biagio -

Norma - Pontinia - Ponza - Priverno - Prossedi -Rocca Massima - Roccagorga -

Roccasecca dei Volsci - Sabaudia - SanFelice Circeo - Santi Cosma e Damiano -

Sermoneta - Sezze - Sonnino - Sperlonga - Spigno Saturnia - Terracina - Ventotene

Pochi i laghi nella provincia. Lungo la costa si susseguono i laghi salati e costieri di FoglianoCaprolace, mentre alle spalle di Terracina  si apre il Lago di Fondi  di origine carsica, uno dei pochi d'acqua dolce. Oltre all'Astura e al Garigliano, i principali corsi d'acqua sono prevalentemente i torrenti che scendono dai Monti Lepini e poi nella pianura vengono incanalati e portati fino al mare.  Va segnalato, per il suo valore storico e naturalistico il Lago di Ninfa.

Celebrazione di Matrimonio Civile

Modalità di richiesta
Presentarsi presso l'Ufficio di Stato Civile, per concordare la data con adeguato anticipo

(circa due mesi), contestualmente alla richiesta delle pubblicazioni.


Il giorno stabilito gli sposi devono presentarsi nel Palazzo Comunale con due testimoni maggiorenni

(cittadini italiani o stranieri purché a conoscenza della lingua italiana o accompagnati da un traduttore)

muniti di documento d'identità. Costi: nessuno

Luoghi di celebrazione: Sala del Consiglio Comunale ufficio di Stato Civile


Le celebrazioni di matrimonio avvengono in orario di servizio


Normativa di riferimento
- D.P.R. 396/2000 "Nuovo regolamento dello Stato Civile".
- Delibera di Giunta Comunale n. 48 del 02.03.2010.
Reclami ricorsi opposizioni
Ricorsi: entro 30 giorni alla Prefettura di Latina.

 

CHIESE

                          * Il Santuario della SS.ma Trinità (GAETA)                   

                              * Chiesa dei Santi Giovanni Battista e Lorenzo (FORMIA)

                          * Il santuario della Madonna della Civita (ITRI)             

      * Abbazia di Valvisciolo di (SERMONETA)

                          * Chiesa Madonna dell’Olmo (CISTERNA DI LATINA)

           * Chiesa di San Michele Arcangelo (LATINA)

*Abbazia di Fossanova (FOSSANOVA)

 

 

Sperlonga Comune di 3.270 abitanti della Provincia di Latina,  

arroccata sulla lingua di terra di Monte San Magno.

 

All’Imperatore Tiberio va il merito di aver fatto costruire una villa imponente, che inglobava anche un’ampia grotta, nella quale furono collocate pregevoli opere marmoriche che celebravano le gesta di Odisseo. Saranno proprio le numerose cavità naturali ( in latino speluncae)

tra cui quella utilizzata dall’imperatore a determinare il nome del futuro paese.

Dopo la caduta di Roma, i ruderi della residenza imperiale, servirono da rifugio a comunità e popolazioni locali.

Da queste popolazioni vengono i primi abitanti di Sperlonga, che cominciava lentamente ad arroccarsi sulla collina di San Magno. Per proteggersi dalle incursioni continue che

a ondate predavano quei lidi, vennero costruite alcune torri di avvistamento.

Ma tutto fu inutile e il piccolo centro venne raso al suolo nell’agosto del 1534 dal pirata  Kair Ad-Din  (Barbarossa) e poi nel 1623 la cittadina fu nuovamente devastata dai pirati Turchi di Samurat. Nel Settecento e nell’Ottocento, Sperlonga fu nuovamente frequentata da nobili e facoltosi, e venne arricchita con chiese e palazzi signorili. Il grande sviluppo di Sperlonga  verrà solo dopo la costruzione della litoranea Terracina - Gaeta, aperta nel 1957,

la nuova arteria fece conoscere l’antico Borgo Marinaro e la preziosa collezione di marmi di Villa Tiberio

, lanciando Sperlonga come una delle mete turistiche e culturali più apprezzate del Lazio,

oggi Sperlonga fa parte del circuito dei   Borghi più belli d'Italia.

 

In epoca rinascimentale (nel 1534) il centro fu distrutto dal pirata saraceno

 

La chiesa più antica di Sperlonga, Santa Maria di Spelonca, sorge al centro storico, e conserva al suo interno una statua di Santa Maria Assunta ed una statua in legno di San Leone Magno dedicatagli dalla cittadina in occasione della sua consacrazione a patrono di Sperlonga. L'interno è a due navate, presso l'altare maggiore vi è una tela raffigurante l'Assunta e un coro a volta, la cappella del presepe risale al Settecento, in fondo a destra alla navata centrale vi è una statua di scuola napoletana, nelle cappelle della navata laterale vi sono degli affreschi del XII secolo. Dopo un lungo periodo di chiusura è stata completamente restaurata ed è attualmente usata come sede di eventi culturali e di spettacoli.

Un’altra bella chiesa di Sperlonga è la piccola Chiesa di San Rocco, risalente al XV secolo