Warning: opendir(images/stories/fruit/): failed to open dir: No such file or directory in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 18

Warning: readdir() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 20

Warning: closedir() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 27

Warning: array_multisort(): Argument #1 is expected to be an array or a sort flag in /var/www/vhosts/sisposarsi.com/httpdocs/modules/mod_vtem_banners/helper.php on line 38

La colonna sonora del matrimonio

Il giorno del matrimonio è senza dubbio

uno dei più importanti nella vita di una

persona e nell’organizzazione nulla può essere lasciato al caso. Ogni particolare

è importante ed ogni scelta assume una valenza prioritaria: il vestito, la chiesa,

l'automobile che accompagnerà la sposa, il ristorante, le bomboniere, il servizio

fotografico.Tutto deve essere organizzato con dovizia di particolari. Ogni scelta

dovrà essere la migliore, quella che rimarrà nella memoria del tempo. Ogni

cosa dovrà essere perfetta e andare al di là delle nostre aspettative. Anche

gli invitati dovranno essere a loro agio e molte scelte saranno in loro funzione.

I neo sposi, una volta spenti i "riflettori", faranno fatica a ricordare tutto quello

che è accaduto quel giorno, tant'erano frastornati. I ricordi un po’ sbiaditi

potranno essere rinverditi sfogliando l'album fotografico o guardando il filmino

di quella giornata. La musica potrà aiutarci nei nostri ricordi con il potere di

risvegliare i nostri sensi. Colori, odori, sapori e stati d'animo a volte bastano

poche note per farci rivivere queste sensazioni e gli eventi del passato.I ricordi

sollecitati dalla musica spesso sono più tangibili di mille fotografie.

Duo Dulcimer www.duodulcimer.it

In Chiesa

Partecipando ad un matrimonio, ci capita di notare che spesso la scelta dei

brani e degli interpreti non è stata abbastanza ponderata. Il più delle volte gli

sposi si affidano al Sacerdote per le scelte dei brani musicali e questo in molti

casi rende la cerimonia asettica e poco emozionante. Senza nulla togliere

al coro della chiesa, l’Ave Maria, se cantata da solisti professionisti, riesce a

catturare l’attenzione e ad emozionare tutti creando un clima di

partecipazione totale. Non meno importante dell'addobbo della chiesa, è la

scelta di una messa cantata da voci di assoluto rilievo e professionalità.

Durante la celebrazione del Rito del Matrimonio, culminante nel momento

del “fatidico si” e della commozione generale, nella Chiesa inizieranno a

diffondersi le note dell’Ave Maria accompagnate da una voce che non dovrà

essere necessariamente lirica, ma libera ed armoniosa. Quella voce è

importante perché dovrà lasciare un ricordo indelebile nella memoria dei

presenti. La musica classica è un altro elemento fondamentale per creare la

giusta atmosfera in un matrimonio religioso o civile che sia. Il repertorio

musicale propone una serie di brani classici che contraddistinguono i momenti

salienti della cerimonia. Le note musicali devono scandire i momenti più

importanti del matrimonio. Quando la sposa entra in chiesa, sarà un brano

musicale con andamento moderato ed al tempo stesso maestoso a rimarcarne

l’incedere lento. Durante l’Offertorio, i doni di ringraziamento saranno offerti

sulle note di un brano lento cantabile, come ad esempio l’Ave Maria di Gounod.

Un brano lento- melodicomeditativo accompagnerà, invece, il momento della

Comunione. A chiusura della cerimonia, al momento delle firme, l’atmosfera

di gioia verrà sottolineata con una scelta musicale di brani ad andamento

veloce-andante, ancor meglio se cantati. Infine, a sottolineare la festosità

del momento, brani con caratteristiche di tempo marcia-maestoso

accompagneranno gli sposi all’ esterno della chiesa.

Dan Music www.danielegiovino.it

Al Ricevimento

 Durante il ricevimento, il cantante interviene musicalmente, con un momento

di coinvolgimento a volume sostenuto, cantando canzoni italiane e no, più o

meno famose. Grazie ad un radiomicrofano girando direttamente tra i tavoli,

cercherà di trascinare gli invitati, facendoli cantare con lui. La partecipazione

deve nascere spontanea, senza alcun tipo di forzatura. In genere si riesce a

trasformare questa fase in un momento di gioia e divertimento collettivi.

Nella fase del banchetto ha infatti luogo un’operazione importante:

costituire tra i tavoli dei gruppi che, senza forzature, desiderano cantare e

dedicare delle canzoni agli sposi. Sarà meglio se con brani divertenti e facili

da cantare. Al momento del taglio della torta, gli sposi sono pronti e

l’attenzione della  sala è tutta per loro. Un brano romantico, con chitarra

arpeggiata e voce melodiosa, risulterà di sicuro effetto, infondendo in tutti

gioia e commozione. La festa culminerà con il ballo, iniziando con brani

anni 60, proseguendo con la disco-music anni 80 e poi la discoteca di oggi.

Si arriverà a brani di liscio e latino-americani, fino ad un coinvolgimento

totale in balli di gruppo. La musica sarà un valido supporto ai tanti momenti

del ricevimento. E tutte le musiche di quel giorno, dall’Ave Maria in chiesa

all’ultimo ballo di gruppo,saranno la colonna sonora di un ricordo indelebile:

il giorno del “vostro matrimonio”.

 

Villa Muir www.villamuir.it